Daniele e Annarita contro tutti i pronostici

“L’abbiamo preso per portarlo a casa per concimare le piante, solo quello credevamo si potesse fare, poi abbiamo notato che il micelio (la parte riproduttiva dei funghi) attecchiva e si riproduceva, da lì è nato tutto. Contro tutti i pronostici, abbiamo vinto bando della regione per lo sviluppo che ci ha permesso di collaborare con esperti del settore e con analisti per definire la qualità del prodotto, dopo di che siamo passati alla produzione vera e propria”.

Perché in natura non esistono scarti e seguendo il filo logico di questa verità Daniele e Annarita, sono arrivati alla soluzione ottimale per produrre funghi.  Nella piccola cittadina della Basilicata di Pietragalla, due volte a settimana Daniele fa il giro dei bar che aderiscono al loro progetto e raccoglie i fondi dei caffè. Daniele e Annarita che credono fermamente alla sostenibilità della vita hanno attivato nella loro città un circuito di riciclo virtuoso, che non necessità di smaltimento ma si risolve con una reale rimessa in circolo della materia.

Dai fondi di caffè ai funghi, l’idea di Daniele e Annarita
Fonte: Corriere.it

Annunci