Ancora oggi porto con me lo stupore

Perché la Basilicata per chiudere il tuo  tour ?  

Io sono molto contenta  di suonare in Basilicata per tantissimi motivi. Uno  è  certamente legato al fatto che il nostro tecnico di palco, Michele Brienza che  lavora con me ormai da due anni ed è un persona eccezionale a cui voglio un bene enorme ed è un bravissimo tecnico( non ne ho conosciuti nella mia carriera di più bravi),  è di Potenza. Capisci che finire il tour in casa di Michele Brienza mi provoca  una grande emozione. Poi proprio il fatto di non averci mai suonato mi spinge a volerci suonare, un po’ anche per curiosità, per come potrebbe reagire il pubblico. In realtà però sono stata in Basilicata diversi anni fa con un mio amico giornalista. Lui doveva fare un servizio sui pozzi petroliferi  e io mi ero aggregata come fotografa. Abbiamo girato quattro giorni in Val D’agri, a Matera , Maratea e in altri paesi e  mi è piaciuta tantissimo. Ancora oggi porto con me lo stupore  della  varietà dei  paesaggi che ha la Basilicata.

Cristina Donà dal blog di Francesco Altavista, 23 dicembre 2012

Annunci